Tre cime con due anelli ARENZANO

Partenza e arrivo: Arenzano (GE)

 

La partenza avviene da Arenzano e precisamente dal Santuario del Gesu’ Bambino di Praga. Salita la scalinata alla sua sinistra si distacca una stradina che porta alla Torre Saracena e , proseguendo, dopo pochi tornati ci fa uscire dal centro abitato. Il sentiero è dapprima segnato con una M bianca e ci porta in località Curlo, con diverse panchine e tavoli per picnic (anche raggiungibile in auto). Dal piazzale prendiamo a destra la strada sterrata che ci porta al centro ornitologico Vaccà  seguendo il sentiero alla nostra destra apparirà  la deviazione segnalata da due pallini rossi che ci porterà  fino al Passo della Gava.

Attenzione ad una deviazione che potrebbe trarre in inganno non facendo attenzione ai segnavia.

Giungiamo quindi al Colle della Gavetta mt 702 e proseguendo al Passo della Gava mt 752.

Arrivati al passo ci troviamo ad un quadrivio. Prendiamo il sentiero contrassegnato da una X rossa che ci conduce, in dolce salita e con vista stupenda su Genova e su tutto il Golfo del Tigullio al Reixa, metri 1182 sul livello del mare.

Ci dirigiamo a sinistra rispetto alla nostra direzione di marcia imboccando l’alta Via. Passiamo quindi per Passo Vaccaria e giungere in un punto del sentiero dove una scritta su di una lastra di marmo ci indica la cima di Rocca Vaccaria (metri 1164 slm) cima poco conosciuta che soffre della vicinanza delle più conosciute Reixa, Argentea e Rama.

Cima-Vaccaria
Cima-Vaccaria

Una Madonnina ci indica la cima. Ritorniamo sui nostri passi ed al passo Vaccaria imbocchiamo il sinistri con l’indicazione Gava. Tre pallini rossi ci indicano che siamo sulla giusta direzione .

 

Il-Reixa-nelle-nuvole
Il-Reixa-nelle-nuvole

 

Passiamo per la Fonte Leone, unica fonte che troveremo in tutta la giornata giungendo al passo della Gava. Qui prendiamo il sentiero contrassegnato con una X rossa che, con dolce salita ci porta al Passo delle Tardie. A destre prendiamo il sentiero che ci conduce alla Cima Tardia orientale (metri 928 slm) riconoscibile per una croce metallica.

Tardia-di-Ponente
Tardia-di-Ponente

Torniamo sui nostri passi ed al passo delle Tardie scendiamo a destra sino a giungere all’ex casa del Dazio costruita nel 1929 ora abbandonata. Lasciamo il sentiero che stiamo percorrendo per prendere quello a destra contrassegnato da una A rossa in capo bianco. Lo seguiamo fedelmente giungendo sul crinale che idealmente separa Vesima da Arenzano. Punto panoramico con vista sull’aereoporto, porto e Genova tutta fino al promontorio di Portofino.

Proseguiamo facendo attenzione a due punti in cui sono state costruite due case nuove. La traccia fa labile me seguiamo idealmente la direzione che percorrevamo e ci riagganciamo al sentiero. Alcuni segnavia con la A Rossa e sentiero Liguria in campo blu ci indicano che siamo sulla giusta traccia, Il lungo viottolo mattonato che attraversa alcuni orti coltivati ci porta sul cavalcavia che supera l’autostrada GE-SV) ed infine giungiamo al Santuario delle Olivete quindi ad Arenzano.

La-mattonata-finale.-In-fondo-il-cavalcavia
La-mattonata-finale.-In-fondo-il-cavalcavia

 

Unica fonte: la fonte del Leone (vedi descrizione)

Percorso ben segnalato.

Da non fare con giornate calde!

 

Scarica

 

giovannino giovine

Giovannino Giovine

Lascia un commento