Bellino, tra borgate “riscoperte” e meridiane – VALLE VARAITA

Quattro passi a BELLINO tra borgate “riscoperte” e meridiane…

Luglio caldissimo: in cerca di fresco siamo scappati a Pontechianale per il weekend e nel pomeriggio ci siamo diretti verso Bellino per fare due passi e scoprire questa vallata che non conosciamo molto.

Bellino o Blins, con la sua valle che si apre salendo nell’ Alta Val Varaita da Casteldelfino, vanta (come letto in un pannello esplicativo) una collana di 9 frazione disposte in modo da rispondere alle esigenze della vita comunitaria.

A metà strada verso Sant’Anna di Bellino ci siamo fermati incuriositi da un parcheggio brulicante di auto e da una signora in costume.

Il suo compito era probabilmente di accogliere le persone che arrivavano e infatti, sorridendo alla nostra richiesta di una fotografia, ci ha spiegato gentilmente anche a noi che Le era stato chiesto di vestirsi con il Costume tipico di questa valle (che era stato di proprietà di sua nonna) in occasione dei festeggiamenti delle due borgate di Bellino: Chiesa e Celle.

Queste due frazioni avevano infatti ricevuto dei fondi europei per il loro restauro e la festa era l’occasione per l’inaugurazione dei lavori di ristrutturazione.

Proprio il giorno dopo su un quotidiano abbiamo letto che grazie un bell’articolo che grazie ad un finanziamento europeo è stato fatto un lungo lavoro di restyling delle due borgate ridando vita alle “court”, ai lavatoi, ai forni e altri luoghi comuni ormai da tempo inutilizzati e chiusi.

cellebellino
cellebellino

Tutto questo lavoro riqualificazione ha portato questi due luoghi ad essere un vero proprio esempio di architettura alpina tradizionale che merita una visita e una bella passeggiata tra le baite, anche perché amare la montagna vuol dire non solo conoscerne monti e sentieri ma anche la storia delle vallate.

Ma le sorprese non erano finite..In questo piccolo paesino che conta meno di 150 abitanti c’è anche un altro tesoro che è stato riportato ad una nuova vita con un lungo lavoro di restauro: una straordinaria collezione di meridiane datata tra il 1735 e il 1934.

meridianafiori
meridianafiori

L’ingente patrimonio gnomonico di Bellino è costituito da ben 33 quadranti solari completamente restaurati dal 1999 ad oggi per volere dell’amministrazione comunale e 3 quadranti di nuova costruzione.

Per la visita delle meridiane sono stati previsto un bel percorso denominato BELLINO SOLARE segnalato con dei pannelli nelle varie frazioni e accessibile con alcuni spostamenti in auto e dei tratti a piedi in mezzo a suggestivi scorci tra le abitazioni. Volendo poi alcune escursioni portano alla scoperta delle ultime meridiane negli alpeggi fino a quota 1900m!

chiesabellino
chiesabellino

Consiglio questo itinerario perchè è stata veramente una piacevole scoperta sia per questi splendidi manufatti artistici sia per la bellezza di queste borgate poco conosciute adornate di bei dipinti sulle case, splendidi vasi di fiori in ogni angolo e ricche di storia.

 

Lorena Durante
Informazioni su Lorena Durante 41 Articoli
Chi sono? Educatrice, appassionata di fotografia (vicepresidente di Mondoviphoto), e di montagna. Ho un accompagnatrice speciale nelle mie passeggiate: il mio malamute Anouk

Commenta per primo

Lascia un commento