Da Upega alla Colla Bassa e ritorno, attraverso il Bosco delle Navette

Partenza: Upega (CN) 1300 mt – Colla Bassa: 1552 mt – Passo della Coletta: 1600 mt – Punto di appoggio: Locanda d’Upega –  Tempo di percorrenza: 4 hrs con dovute soste – Percorso ad anello con rientro dal Passo della Colletta – Note: percorribile anche d’inverno con ciaspole

Raggiunta Upega, si posteggia l’auto di fronte alla locanda e si percorre la strada provinciale a ritroso per circa 200 mt fino a una deviazione ben visibile sulla destra, ove un cartello indica chiaramente la direzione per la Colla Bassa contraddistinta da due pallini.

Attraversato il torrente Negrone su un ponte di legno, si guadagna la destra orografica in direzione della Gola delle Fascette che viene abbandonata svoltando nuovamente a destra, e superando il Rio Pian Cavallo, si segue infine un comodo sentiero che risale una boscosa e selvaggia valle laterale esposta a nord.

bosco-delle-navette
bosco-delle-navette

Il sentiero, pur presentando sul suo percorso, soprattutto alla fine della stagione invernale, alcuni alberi abbattuti dalla neve, è stato recentemente pulito, e consente di guadagnare il passo in poco più di un’ora di agevole cammino.

L’arrivo al passo è testimoniato da un cambio radicale di panorama; dalla dorsale che divide la Valle d’Upega dalla Valle Tanarello oltre ad ampi pascoli, si staglia il mare all’orizzonte e alle faggete invernali disadorne, si sostituiscono sontuose abetaie e pini marittimi.

A est sopra il passo, compare ben visibile Cima Cantalupo. Proseguiamo in direzione sud-sud/sud ovest, inoltrandoci in un fitto bosco di sempreverdi, dapprima in discesa e poi in leggera risalita.

cima-cantalupo-da-colla-bassa
cima-cantalupo-da-colla-bassa

Usciti dal fascinoso bosco, si giunge a un pianoro completamente esposto meridione, da cui lo sguardo volge alle innevate vette del Monte Frontè, del Saccarello e della Cima Missun.

nel-bosco-di-abeti-e-pini-marittimi
nel-bosco-di-abeti-e-pini-marittimi

Di qui proseguiamo su un’ampia dorsale al di sotto della quale è possibile vedere la strada che collega Upega a Piaggia e Monesi. Superiamo l’ultima asperità e scendiamo in corrispondenza del Passo della Colletta.

cima-missun
cima-missun

Dal passo, seguendo la strada provinciale (chiusa d’inverno per neve) che si snoda nel bosco delle Navette per circa 4 km, rientriamo a Upega, completando così un percorso ad anello.

Tragitto selvaggio nella sua prima parte e panoramico nella seconda, da godere e assaporare con la dovuta calma non essendoci importante dislivello da superare.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento