La Cresta tra Tigullio e Paradiso GENOVA

Partenza: Rapallo (GE) Arrivo : Camogli (GE)

Da Rapallo possiamo salire al Santuario di Montallegro a mezzo della Funivia inaugurata nel 1932 che consente di arrivarci superando un dislivello di 602 metri.

Noi ovviamente utilizzeremo la mobilità dolce e quindi, gambe in spalla, ci dirigiamo verso Piazza del Polpo a Rapallo, che trae il nome dal caratteristico polpo il bronzo al suo interno.

Ci dirigiamo poi verso la Chiesa di san Francesco, che aggiriamo a sinistra, permettendoci di sbucare in Via Manzoni. La seguiamo fino ad incontrare le prime tracce di sentiero che ci conducono alla bella chiesetta di San Bartolomeo.

Proseguiamo in salita per la agevole mulattiera Sino ad arrivare alla frazione Pellegrino. Attraversiamo la rotabile che incontriamo e quindi riprendiamo al mulattiera, che sempre con maggior pendenza, ma con splendida vista sul golfo ci conduce ai piedi del Santuario di Montallegro.

Superiamo la scalinata ed aggiriamo il Santuario a sinistra. Ci attendono diversi segnavia ma prendiamo il sentiero , anche evidente contrassegnato da due X rosse ed un rombo rosso. Per il bel sentiero pianeggiante raggiungiamo Passo della Crocetta. Attraversiamo anche qui la la rotabile per riprendere il sentiero che , con alcuni tornanti ed un ultimo strappo in salita ci conduce al Monte Pegge ed al Rifugio Margherita messo ad disposizione dal Gruppo Alpini di Rapallo.

La vista è superba. Sotto di noi il santuario di Caravaggio, il Manico del Lume e tutto il Golfo Ligure. Al Rifugio vogliamo a sinistra ed attraversato un piccolo prato proseguiano per le tracce di sentiero contrassegnate da due x rosse ed un rombo rosso. Tali tracce a volte risultano un pò scolorite ma il crinale, che presenta scorci panoramici ci guida sino alle pendici del Manico del Lume che, con una ripida rampa in Salita, raggiungiamo.

Con alcuni passaggi su roccia, aiutati da catene cementate Seguiamo senza perderlo un triangolo rosso vuoto, Passando lungo un agevole sentiero raggiungiamo il Passo Serra e proseguiamo al Monte Bello giungendo al Passo del Gallo dove è posto un tavolo in legno ed una postazione di caccia. Ormai siamo arrivati ai piani di Caravaggio e Due cerchi Rossi, quali segnavia, ci guideranno sino alla Ruta di Camogli. Ivi giunti , per pedonali raggiungiamo infine Camogli.

Note:

-Acqua solo al Rifugio Margherita, non sempre aperto ed al Santuario di Montallegro.

-Km totali 19,91. Da non fare in piena estate.

 

        Fotogallery

Golfo-Paradiso-1
Golfo-Paradiso
Caravaggio
Caravaggio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Giovannino Giovine
Informazioni su giovannino giovine 42 Articoli
Giovannino Giovine

Commenta per primo

Lascia un commento