La Sela e Ciabert – SKIALP – VALLE VARAITA

Monviso e Visolotto da cima Ciabert

Partenza: Chianale (1837 mt)

Quota Massima: Cima Ciabert (2854 mt)

Dislivello: 1200 mt circa

Difficoltà: MS

Accesso: percorrere la Valle Varaita e raggiungere Chianale

Oggi 28 dicembre, ritentiamo la gita di domenica scorsa, non ultimata a causa della nebbia e del forte vento. Poco dopo l’abitato di Chianale, fermiamo l’auto, ci prepariamo e dopo un breve consulto con i compagni di gita, mettiamo i coltelli agli sci e partiamo. La giornata si preannuncia bellissima.

Chianale
Chianale

Saliamo il ripido pendio e ci addentriamo nel boschetto. La neve non è poi così male ed il cielo è azzurrissimo. Nulla a che vedere con una settimana fa!

Ad un tratto rivedo davanti a me uno dei centri del  Vallo Alpino (https://nakture.com/caposaldo-chianale-valle-varaita/)  visitato circa un anno fa.

Opera del Vallo Alpino
Opera del Vallo Alpino

Non smetto di guardarmi intorno e, nel frattempo, continuiamo a salire per pendii fino a quando raggiungiamo un pianoro.

Verso La Sela
Verso La Sela

Di qui decidiamo di dirigerci verso “La Sela” (2661 mt). Arrivati sulla sommità togliamo le pelli e scendiamo per circa 200 mt: la neve è abbastanza dura per fortuna.

A questo punto decidiamo di proseguire oltre, fino a raggiungere la cima Ciabert.

Verso il Ciabert
Verso il Ciabert 

Da qui il panorama è a dir poco spaziale! Non c’è una nuvola e non tira vento. Ci godiamo la pace che solo la montagna riesce ad infondere, ognuno perso nei suoi pensieri.

Dopo qualche foto di rito, si scende. La cresta è perfetta e riesco pure a divertirmi, così come nei primi pendii , dove la neve è più liscia e dura. A mano a mano che scendiamo la situazione cambia ed oltre ad esserci della neve ventata, compare un po’ di crosta e un po’ di neve molle. Per gli esperti sarebbe poca cosa, ma visto che io  non ho ancora acquisito molta sicurezza in me e nei “ due assi” ho qualche difficoltà.

Ormai accaldati raggiungiamo le auto e decidiamo di fermarci a mangiare nella borgata di Chianale. Forse vi sembrerà strano, ma solo quest’anno ho potuto ammirare la bellezza di questo borgo e delle persone che ci vivono. La loro accoglienza, il loro spirito e la loro capacità di vivere in un luogo così bello ma anche così duro, mi hanno fortemente colpita.

Concludiamo la gita tra amici, sorridendo, scherzando… di quei sorrisi ed abbracci veri che ho la fortuna di avere!

 

Erika Ambrogio
Informazioni su Erika Ambrogio 61 Articoli
Amo gli animali, la natura e tutto ciò che ha a che fare con la montagna.