MTB: Colli di Moiola e Cappella dell’ Assunta

MTB: Colli di Moiola e Cappella dell’ Assunta

Partenza e arrivo: Moiola (CN) – Lunghezza: 10,5km – Dislivello: 600m – Tempo: 2 hrs

Valle stura, e poco tempo a disposizione.

Da sempre incuriosito dalla fama di luogo di rara bellezza su cui è poggiata la Cappella dell’ Assunta (o Incoronata) di Moiola, provo un giretto che mi dia possibilità di vederla e soddisfazioni anche per quanto riguarda la discesa.

Si parcheggia l’ auto e si parte dalla piazza lungo la statale, si torna indietro di qualche metro e si imbocca l’ asfaltata a sinistra con indicazione Colli di Moiola.

Dopo pochissimo, incrociate alcune belle fontane, la strada si biforca: si vira decisamente a destra per i Colli incontrando subito il pannello indicativo delle borgate che troveremo: la nostra meta è Tetti Masuè, a 4,4 km.

La strada presenta  da subito alcune decise rampette che comunque si alterneranno a tratti in piano utili a rifiatare ed è contornata da curati castagneti ed alcune belle abitazioni ristrutturate.

Durante la salita, salendo di quota, si potrà notare alla nostra sinistra, lontana, una costruzione bassa su un poggio roccioso… è la Cappella dell’ Assunta, ed è là che dovremo arrivare.

Sempre su asfalto, si attraversano le borgate Tetti Franda, Carletto e Tederei ; si ignorano alcuni bivi  sempre seguendo le indicazioni per l’ “Asineria dei colli”.

Siamo giunti a Tetti Masuè, graziosa e ultima borgata della Valletta dei colli: si cerca alla propria destra un rampa appena asfaltata nella parte iniziale, poi sterrata: si prosegue superando ancora  un’ abitazione; la pendenza aumenta e non darà tregua lungo i numerosi traversi e tornanti che portano, su sterrato erboso, fino ai 1209m del Colle dei Colli, insellatura (palina indicativa e freccia del Bike Park Tajarè, 5,5 km) tra Moiola e Valloriate.

Dopo una sosta per dissetarci, torniamo sui nostri passi e d’ ora in poi seguiremo sempre le frecce MTB con pallino azzurro fino a Moiola: il largo sentiero erboso percorso in salita è ora divertente; ritorniamo a Tetti Masuè: ci si infila tra le case a destra, scendendo di un livello e scovando un bianco sterrato che si trasforma subito in forestale:  stiamo entrando nella Costa della Rovera.

Fatta di saliscendi, invita alla velocità: attenti ai bivi: al 1° si va a destra in salita, al 2° (con prato al centro) si va sinistra in discesa, al 3°, quando ormai la strada è divenuta sentiero, di nuovo a destra in salita.

In breve si giunge ad una piccola insellatura rocciosa (ottimo panorama), si prosegue a sinistra in discesa, fino a giungere al  cartello con indicazione Cappella dell’ Assunta: occorre ora spingere la mtb sul sentiero roccioso e ripido che in breve ci porta al poggio dove è situata.

Risalente al 17° secolo, fatta di pietre e lose, è in cima ad uno splendido e semisconosciuto  punto panoramico sulla Valle Stura.

Per il ritorno si prende lo sterrato a fianco della costruzione, e dopo  circa 600 m, giunti ad una palina del Bike Park Tajarè, si prende a destra all’ indicazione “Giro dell’ Incoronata”:  ci aspetta un single-track pulito, veloce e divertentissimo… insomma perfetto!  che ci riporta su asfalto ad 1 km circa dalla nostro punto di partenza.

Per altre info: www.tajare.it

 

 

Scarica

 

 

Fotogallery

monte-croce-ubacco
monte-croce-ubacco

 

 

 

 

 

 

 

vista-valle-stura
vista-valle-stura

 

 

 

 

 

 

 

bivio-sentiero-cappella-assunta
bivio-sentiero-cappella-assunta

 

 

 

 

 

 

 

 

cappella-assunta-retro
cappella-assunta-retro

 

 

 

 

 

 

Marco Revelli
Informazioni su Marco Revelli 68 Articoli
Caporedattore Nakture, Accompagnatore Cicloturistico per la Regione Piemonte, sposato con Elena e padre di Lorenzo e Letizia, amo l' outdoor e la montagna.

Commenta per primo

Lascia un commento