Punta Martin 1.001 metri su Genova

 

Partenza ed arrivo: Pegli (GE)

Punta Martin è una delle cime , insieme all’Antola, preferita dai genovesi e permette, con la sua altezza di 1.001 metri slm e la vicinanza alla città di Genova, una vista dal Monte di Portofino a Vado Ligure, con spunti sulla città di Genova, il porto e l’aereoporto.

Pur parendo strano, appena usciti dalla stazione di Genova Pegli si imbocca Via Martiri della libertà, per poi raggiungere Viale Modugno dove troveremo il primo cerchio rosso che poi, insieme ad un rombo, sempre rosso, ci accompagnerà fino alla cima.

Questo sentiero è anche contrassegnato E1 ovvero è una tratta facente parte del Sentiero Europa che unisce con 6.000 Km Capo nord con Capo Passera in Sicilia.

Raggiungiamo quindi la vetta di Pegli ed imbocchiamo alla nostra destra salita superiore Rapalli , in parte asfaltata, in parte strada bianca..

Superiamo una sbarra e raggiungiamo Pian delle Monache ben visibile per il vistoso cartello.

Il sentiero prende rapidamente quota fino a raggiungere pian delle Figge con alcune panche. Appare ora il Rombo rosso che contrassegna il sentiero che giunge da Genova Pra, superiamo alcuni bivi per la Cappelletta della Baiarda e giungiamo in località Fontanin, con alcune panche,alcuni pini che gettano una riposante ombra una una fonte. (vedi nota a margine).

Proseguiamo verso il Monte Pennello seguendo l’evidente traccia del metanodotto e, giunti al secondo tornante abbandoniamo il sentiero E1 e seguiamo il nostro pallino e rombo rosso, che per agile cresta e roccette finali si conducono alla aerea vetta di Punta Martin.

Dislivello 1001 metri per una lunghezza totale, A/R di Km 19,63.

Il sentiero prende rapidamente quota per poi continuare con dolce pendenza.

Tutto il sentiero è ottimamente segnalato

A parte ciò non presenta difficoltà particolari se non la quasi assenza di ombra.

Segnalo che la fontana descritta il giorno 22 giugno 2016 non buttava acqua, vuoi per un inverno avari di pioggia, vuoi perchè nella costruzione del metanodotto è stata deviata la sorgente. Non esistono altre fonti. E’ quindi rifornirsi di acqua alla partenza. Consiglio una crema solare . Sotto di noi c’è il mare ed il sentiero, a parte alcuni tratti, è roccioso e riflette i raggi del sole.

 

 

 

Fotogallery

Panorama
Panorama
genova-vista
genova-vista

 

 

 

 

 

 

 

Giovannino Giovine
Informazioni su giovannino giovine 42 Articoli
Giovannino Giovine

Commenta per primo

Lascia un commento