Rifugio Ellena Soria – VALLE GESSO

dig

Partenza: m 1213 San Giacomo di Entracque – Arrivo: m 1840 Rifugio Soria – Dislivello: m 630
Tempo di percorrenza A/R: circa 4,5 hrs

 

Il Rifugio Soria si trova nel Parco delle Alpi Marittime, immerso nella natura.
Da Cuneo raggiungere Borgo San Dalmazzo e proseguire per la Valle Gesso. Dopo Valdieri prendere a sinistra verso Entraque e poco dopo girare a destra al bivio per San Giacomo. Si oltrepassa il “Centro Uomini e Lupi” e si seguono le insegne per il rifugio Soria. La strada è stretta ma tutta asfaltata e si giunge in prossimità del Bar Monte Gelas dove si può lasciare l’auto nel parcheggio.

 

Percorso
Percorso

Si imbocca la strada sterrata a fianco del bar che si snoda per poco, nel bosco, poi sarà tutta a cielo aperto per ammirare appieno il panorama e le montagne.

 

Imponente-cascata
Imponente-cascata

Il percorso verso il Soria è storico. Nel Medioevo era una delle “Vie del Sale” e collegava Cuneo a Nizza attraverso il Colle di Finestra. Durante la Seconda Guerra Mondiale molti Ebrei cercarono la libertà percorrendo queste vie. Nel 1943, ultimo passaggio, 139 Ebrei tentarono la fuga, ma solo 12 si salvarono.

 

Marmotta
Marmotta

E’ un percorso adatto a tutti, soprattutto ai bambini. La salita non è molto impegnativa e farà avvicinare al meraviglioso mondo della montagna percorrendo la strada che costeggia le acque verdi del Gesso, pascoli d’alpeggio, cascate, sorgenti, il tutto accompagnato dal fischio delle marmotte e dalla loro compagnia per la prima parte della camminata. Vi attraverseranno la strada, giocheranno tra di loro a poca distanza e sbucheranno dalle loro tane a pochi centimetri da voi con i loro simpatici musetti.

 

Piccoli-di-stambecco
Piccoli-di-stambecco

I camosci vi osserveranno da più lontano continuando a pascolare indisturbati o saltellare sulle rocce. Gli stambecchi, invece (più verso il rifugio) si faranno avvicinare senza paura. Ve li troverete lungo il sentiero, che vi camminano a fianco sul pendio o coricati sulle rocce e nei prati mentre vi guardano curiosi. Si lasciano fotografare e potrete farvi con loro anche un bel selfie!

 

Stambecco
Stambecco

Il rifugio è già aperto e si raggiunge facilmente anche se c’è ancora neve. Gli ultimi 500 m si percorrono sulla coltre bianca, ma poca e non pericolosa. Quando sarà tutta sciolta, il pianoro sottostante al rifugio verrà “invaso” dagli stambecchi per il periodo necessario a far sciogliere la neve in quota.

 

Rifugio-Soria-Ellena
Rifugio-Soria-Ellena

Se volete ammirare da vicino interi gruppi di questi magnifici animali, affrettatevi….questo è il periodo migliore!

 

 

Chiara Magliano
Informazioni su Chiara Magliano 30 Articoli
Insegnante della scuola primaria. Amo la montagna, lo sport, le camminate a contatto con la natura. Mi piace immortalare con uno scatto le mie emozioni.

Commenta per primo

Lascia un commento