Sulla dorsale VALLI PO – PELLICE

Partenza e arrivo: località Pian della Regina (CN) – Lunghezza percorso : 13,8 km – Quota partenza : 1734 mt – Quota max : 2721 mt – Dislivello : 1050 mt

La quota neve continua ad alzarsi e allora si può pensare di alzare la quota delle gite…oggi in Valle Po.

Arrivo molto presto al Pian della Regina, visto che le previsioni meteo danno peggioramento verso mezzogiorno.

Partenza dell’escursione da Pian della Regina sulla strada verso al Pian del Re per un breve tratto e una volta raggiunto il vallone di Cassere Sbiasere mi lascio finalmente l’asfalto alle spalle.

Il sentiero è ottimamente segnalato e con alcuni tornanti arrivo nella parte alta del vallone, proprio sotto al colle di Gianna.

sotto-al-colle-di-gianna
sotto-al-colle-di-gianna

Alcuni nevai ancora esistenti rendono varia la salita e in breve raggiungo la dorsale che separa la Valle Po dalla Valle Pellice.

Svoltato verso destra seguo la lunga cresta, con alcuni sali-scendi, avendo la prima meta proprio davanti ai miei occhi.

Prima cima della giornata , la punta Sea Bianca (2721 mt) e anche il punto più elevato della giornata; grande panorama soprattutto alle mie spalle.

Il Monviso e tutte le cime più alte della Valle Po sono davanti ai miei occhi e una bella pausa sulla cima è proprio d’obbligo.

Decido di scendere sull’altro versante e seguire la dorsale che termina sul lontano Monte Frioland.

seguendo-la-dorsale
seguendo-la-dorsale

Si perdono un centinaio di metri di quota e si risale sulla seconda cima dell’escursione: il Monte Arpetto e, sempre seguendo la dorsale, si arriva sui vicini Bric Piatta Stana e per ultimo il Bric Piatta Soglia.

Ormai le nuvole stanno correndo rapide e la visibilità diventa scarsa…sempre seguendo la dorsale ritorno sotto la punta Sea Bianca e poi su prati e rocce scendo dritto per dritto il vallone di Cassere-Sbiasere fino alla macchina al pian della Regina.

sulla-cima-con-targa
sulla-cima-con-targa

Bella gita, senza difficoltà che offre il lato migliore alle spalle… il Re di pietra domina incontrastato la valle e gli sguardi vanno sempre a finire sulle sue pareti.

 

 

 

Massimo66
Informazioni su Massimo66 30 Articoli
Non ci sono molte cose da raccontare. Dopo anni passati a girovagare tra le montagne in bicicletta sono diventato un escursionista , ma sempre con il gusto della scoperta.

Commenta per primo

Lascia un commento